Pubblicità francese invita le donne sexy allo stadio: “Venite a vibrare”

di Gianni Commenta

In occasione della festa delle donne la società calcistica di Rennes, città francese del nord-ovest e capitale della Bretagna, ha pensato di lanciare una promozione speciale dedicata a tutte le tifose di sesso femminile che detestano, o visitano a malincuore, lo stadio della società calcistica. Lo slogan, scritto in francese nei colori della bandiera, recita: “Venez vibrer”, ossia “venite a vibrare”.

La campagna pubblicitaria è stata resa nota qualche giorno fa sul sito web ufficiale della società calcistica, una mossa che ha destato parecchie proteste.

Come vedete dall’immagine che abbiamo inserito in apertura al nostro articolo, infatti, lo slogan è stato accompagnato da una simpatica paperella, il tipico vibratore femminile che le donne amano per la sua dolcezza e per la capacità, precisa e sempre efficace, di stimolare il clitoride e dare sfogo a orgasmi da urlo di Ultras. La paperella di plastica, ritratta solo in fotografia, sfoggia al collo una piccola sciarpetta con il nome della società calcistica e, nonostante il suo sorrisetto innocente, ben poche donne sembrano aver apprezzato l’invito.

Per curiosità, e per testare l’effetto della trovata pubblicitaria, abbiamo visitato il forum dei tifosi: lì, tra le risate digitali di tutti i fans della squadra, abbiamo trovato commenti ben poco entusiasti. Tra questi, c’è chi dice che la pubblicità sia stata di cattivo gusto e che, più di ogni altra cosa, abbia ancora una volta orientato un messaggio pubblicitario al sessismo, e maschilismo, più vergognoso. In molte avrebbero preferito il tipico mazzo di fiori (anche digitale) offerto accanto alla promozione in corso (cioé l’entrata a 5 euro allo stadio), mentre altre, più elastiche e magari più divertite, hanno commentato di aver gradito la pubblicità: il riferimento alla dolce paperella ha infatti appiattito il messaggio sessuale, cosa che non avrebbe fatto un comune dildo lungo come un zucchina e dritto come un fuso

Care donne, voi cosa ne pensate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>