Jessica Alba tra calendari e sadomaso

di Cristiana Commenta


L’attrice Jessica Alba è stata scelta come testimonial del Calendario Campari 2009. Con queste edizione il Calendario festeggia il suo decimo anno di vita. La bellissima attrice protagonista di serial televisivi di successo come Dark Angel, e di film “cult” come Sin City, è stata scelta per il nuovo spot Campari, per poi essere immortalata dal fotografo Mario Testino. Dodici scatti d’autore per dodici mesi all’insegna della passione, anzi della Red Passion, come recita lo slogan Campari.

Jessica Alba è bella, elegante, sexy e molto femminile. Eppure la scelta dell’attrice come testimonial di un marchio tanto prestigioso all’inizio ha suscitato qualche perplessità.
“Troppo acerba per incarnare l’immagine della femme fatale” han detto le malelingue, soprattutto di sesso maschile, che rimpiangono ancora le forme giunoniche della Monica Bellucci. Insomma, Jessica Alba non sembrava la scelta giusta per il ruolo della dark lady (ma assai fashion) che spezza i cuori reggendo un bicchiere di Campari rosso tra le mani. Ma noi di Cooletto siamo convinti che in realtà l’attrice sia un autentico concentrato di erotismo fetish, e ora vi mostriamo tutte le prove.

Se facciamo un passo indietro e percorriamo la carriera cinematografica della nostra amica, non possiamo non notare il potenziale sadomaso che viene fuori da tutte le sue interpretazioni. Pensateci, non c’è film o telefilm, dove Jessica Alba non viene immancabilmente legata, imbavagliata e torturata, da Dark Angel al già citato Sin City, passando per pellicole meno conosciute come Paranoid o Into The Blue.
Va bene che i registi hollywoodiani di ultima generazione sono tutti un po’ sadici (Tarantino, Rodriguez, Eli Roth, solo per fare qualche nome), ma cosa dire della pubblicità shock per l’ultima campagna presidenziale americana? In questa pubbliicità a favore del voto per l’associazione Declare Yourself, l’attrice viene denudata e legata con un bel nastro adesivo nero lucido, come la star di un fetish party.
Il titolo della campagna è “solo tu puoi metterti a tacere” e sottolinea il fatto che in America più della metà della popolazione, tra portoricani, messicani e cinesi, non ha il diritto di voto. La foto del manifesto è un po’ inquietante a dire il vero, però lei è adorabile con quel nastro per bondage che le fascia i seni.

Via | Attrici e Modelle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>