Donne a caccia di sperma nello Zimbabwe

di Valentina Commenta

In Zimbabwe vi sono alcune donne ormai considerate come vere e proprie “cacciatrici di sperma”. Sebbene l’istinto ci metta in condizione di trovare ilare la notizia, a quanto pare gli uomini dello stato africano trovano la faccenda tutt’altro che divertente. A tal punto da essere spinti ad avere paura per la propria incolumità fisica se incontrano un gruppo di donne in strada.

E non si parla di chiacchiere senza basi: ad occuparsi di un vero e proprio reportage sulla questione ci hanno pensato le principali agenzie di stampa internazionali. A quanto pare le giovani pulzelle, abbastanza vogliose a dir la verità, se ne vanno in giro per la città per ottenere più campioni di sperma possibili da raggiungere con qualsiasi mezzo. A partire da non molto velate minacce fino arrivare ai più soft giochi erotici. Con il solo scopo di far eiaculare l’uomo e conservarne il seme.

Sono molte le ipotesi nate in merito a questo strano comportamento. La più accreditata è che queste bande di donne mettano da parte lo sperma per magie derivanti da tradizioni culturali del luogo e superstizione. Ma non si rigetta del tutto l’ipotesi della minaccia per estorsione o qualche scambio commerciale di tipo “losco” a base di liquido seminale.

Non si tratta di un trend di recente nascita. Leggendo le cronache del luogo ci si rende conto che già nel 2009 diversi uomini erano stati “violentati” nello stato, a tal punto da avere allarmato le autorità ed averle portate a diffondere una sorta di vademecum per insegnare agli uomini a difendersi da questi attacchi. I consigli “base” sono quelli di evitare passaggi da donne sconosciute ed evitare di transitare in zone isolate sia a piedi che in auto.

Sebbene l’idea che vi siano donne a caccia di seme ci porti a sghignazzare un poco sotto i baffi, è necessario riconoscere tale atto come un atto di violenza perpetrato nei confronti degli uomini e condannarlo al pari degli abusi sulle donne.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>