Cultura Femdom, donne Mistress e sottomissione maschile

di Luciana 1

Femdom è un termine inglese, che nasce dalle prime sillabe di due parole, Female e Domination, e indica la dominazione femminile esercitata su un uomo o una donna, sottoposti come schiavi. Include molte varianti sessuali ed è correlata alla cultura Bdsm. Le donne di solito sono Mistress e dominano il loro potere sui suoi sottomessi, includendo pratiche anche di umiliazione erotica, bondage, feticismo, trampling, ass worship, facesitting, spanking e di boot worshipping. Molto comune è anche la tortura del pene e dei testicoli e il diniego dell’orgasmo, cioè la provocazione sessuale intesa come negazione del piacere. L’adorazione del piede e leccare il tacco degli stivali della donna è la tecnica sessuale più comunemente praticata. Di solito si usano collari e guinzagli agli uomini sottomessi, costringendoli ad avere un comportamento da cagnolini. Queste sono le scene che sicuramente ci vengono in mente pensando a uno schiavo.

Le dominatrici a volte sono anche Mistress professioniste che si fanno pagare per esercitare queste pratiche, ma attenzione, nel Femdom non avviene il rapporto sessuale ma si ha l’orgasmo comunque, infatti l’eccitazione avviene tramite il totale coinvolgimento e piacere psicologico di sentirsi attivi o passivi. Credete sia impossibile avere un orgasmo senza penetrazione? E’ invece possibilissimo, ma è una questione soggettiva e di sensi. Molte persone credono che queste culture sessuali siano violente, ma non è affatto così. Giocare sessualmente non è pericoloso se lo si fa con le giuste regole di base, il rispetto di entrambi le parti, è la prima cosa da evidenziare e accettare.

Facendo delle riflessioni, ognuno può avere un ruolo nell’ambito sessuale non credete? C’è a chi piace di più pilotare il proprio partner e chi ama seguire il volere dell’altro/a. A volte però dipende anche da come ci si sente e si può avere voglia di scambiare i ruoli, mai dire mai. Voi vi sentite più schiavi o padroni?

Commenti (1)

  1. “Facendo delle riflessioni, ognuno può avere un ruolo nell’ambito sessuale non credete? C’è a chi piace di più pilotare il proprio partner e chi ama seguire il volere dell’altro/a. A volte però dipende anche da come ci si sente e si può avere voglia di scambiare i ruoli, mai dire mai. Voi vi sentite più schiavi o padroni?”
    Su questo sono perfettamente d’accordo.
    Spero che ciò valga a non classificarmi fra i soliti moralisti, al di là del disaccordo nell’altro post. Criticavo solo l’orientamento unidirezionale dei commenti e delle censure a certe pubblicità “sessualmente esplicite”, non condannavo il bdsm.
    Con questo ti saluto contento di aver trovato un’interlocutrice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>