California, condom obbligatori per tutti nel porno

di Cristiana Commenta

Alla fine è successo quello che l’industria del porno temeva più di ogni altra cosa: In California è passata la legge che impone a tutti gli attori porno di indossare il profilattico durante le riprese. La legge nota come proposition 30 o anche Measure B è stata resa necessaria dopo che un articolo del Times aveva rivelato che proprio la California ha il più alto numero di pornostar affette da malattie venere, come la clamidia e la gonorrea. Eppure ad essere scontenti sono proprio gli attori hard, che temono di vedere scemare la loro popolarità, e naturalmente le loro entrate.

Il superdotato James Deen, per esempio, si spinge ancora più in là, affermando l’incostituzionalità di questa misura, che rischia di danneggiare gravemente tutto il settore del porno, non solo gli attori ma anche le case di produzione e perfino tutto lo stato.

La maggior parte degli studios infatti si trova proprio in California, a Los Angeles, dove vengono girati tutti i film hard più importanti. Dunque la Measure B potrebbe avere gravi ripercussioni economiche, costringendo i produttori a spostare le riprese in qualche altro posto dove le leggi sono meno restrittive. In pratica è come se Hollywood si trasferisse da qualche altra parte.

Riuscite a immaginare il danno economico che si abbatterebbe sulla California?

Photo Courtesy | Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>