Incontri galanti on the road

di Ludovica Commenta

Chat, siti d’incontri, locali, discoteche, sono molti i luoghi virtuali e non dove si può incontrare l’anima gemella, ma al di là dei luoghi più o meno convenzionali non bisogna dimenticare che Cupido è imprevedibile e volubile, può scoccare i suoi dardi in qualsiasi momento e colpire inaspettatamente,  anche on the road.

Se è vero che il colpo di fulmine è sempre dietro l’angolo, nelle città affollate in particolar modo ci sono molte possibilità di incontrare persone interessanti. Correndo da un lato all’altro della città, salendo e scendendo dall’autobus può capitare di lasciarsi catturare da un sorriso o da uno sguardo e dimenticare così gli affanni e i problemi quotidiani, ma non sempre nella confusione metropolitana si ha la possibilità di avvicinarsi alla persona desiderata. Come fare ad attaccare bottone con uno sconosciuto senza correre il rischio di essere invadenti? Come fare a capire se la persona che ci ha colpito ricambia la nostra curiosità? Dalla Danimarca in questi giorni è arrivata la soluzione che aiuta chi è in cerca dell’anima gemella a cogliere l’attimo.

L’azienda di autobus di Copenaghen ha ideato un modo originale per facilitare la vita ai single itineranti. Per far si che il gioco di sguardi tra sconosciuti possa concretizzasi e magari trasformarsi in una storia d’amore, l’azienda danese ha deciso di dotare i 103 veicoli che attraversano la città  di posti speciali “riservati” a chi è in cerca di incontri galanti. I sedili dell’amore sono facilemte riconoscibili perchè contraddistinti dal classico colore della passione, il rosso, e sono contrassegnati dalla scritta “Kaerlighedssaede” che vuol dire appunto ” posto dell’amore”. Cari lettori di cooletto, se dovesse capitarvi di trovarvi sul bus a Copenaghen scegliete accuratamente il posto a sedere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>