Rogo alla Vivid, in fumo i sex tape delle celebrità

di Cristiana Commenta

Dura la vita dei collezionisti! Lo sa bene Steve Hirsch, boss della Vivid Entertainment, celebre casa di produzione di film a luci rosse che di recente è stata devastata da un incendio. Purtroppo le fiamme non hanno risparmiato niente, nemmeno i sex tape di tantissime celebrità che Hirsch custodiva gelosamente nella cassaforte del suo studio.

Parliamo delle copie originali, naturalmente, le uniche che servono a dimostrare l’autenticità delle riprese. Così se ne vanno in fumo i peccatucci di Kendra Wilkinson, Pamela Anderson e Tommy Lee, Vince Neil, e Tom Sizemore, solo per fare qualche nome. Stessa fine anche per il sex tape di Kim Kardashian, anche quello di proprietà di Steve Hirsh.

Parliamo naturalmente di Kim K. Superstar il video che ha lanciato una giovanissima Kim Kardshian nell’olimpo del gossip. Una perdita inestimabile per il fondatore e amministratore delegato della Vivid se pensiamo che proprio quel video aveva raggiunto un valore enorme subito dopo l’annuncio da parte di Kanye West che lui e Kim aspettavano un bambino.

D’accordo, quel video è ovunque: online e su DVD. Però l’originale è un altra cosa, e va considerato l’equivalente delle prima edizione di un libro raro.

Povero Steve Hirsh. Speriamo che Kim torni a sbizzarrirsi presto dietro la webcam e sforni un altro sex tape, ma stavolta con il suo amore Kanye West.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>