Il fascino indiscreto della camporella

di Cristiana 1

Alla mia ragazza piace tantissimo fare sesso all’aperto, in macchina, o in posti dove c’è gente. All’inizio mi piaceva pure a me ma ho sempre paura di farmi beccare. Il guaio è che adesso lei non lo vuole fare più nemmeno a letto. Che devo fare?
Mauro.

Riceviamo questa email, anzi questa “richiesta d’aiuto” da un nostro lettore, e con lui inauguriamo la nuova rubrica del “Fermo Posta“, dove proveremo a rispondere alle domande e alle curiosità erotiche che ci sottoporrete ogni settimana.

Cominciamo subito col dire che il nostro Mauro ha un bel problema: la sua ragazza ha scoperto il fascino della camporella e adesso vuole andare a letto solo per dormire. Come darle torto? Fare l’amore in macchina ha i suoi vantaggi: è divertente, trasgressivo, ma soprattutto è spontaneo. C’è la follia del “mordi e fuggi”, i vetri appannati, due corpi caldi che si stringono, la sensazione della pelle che sfrega contro la stoffa dei sedili. Magari molti di voi si stanno mangiando le mani perchè vorrebbero essere al posto di Mauro, e stare con una ragazza che nel bel mezzo di una passeggiata ti sussurra nell’orecchio «sbattimi qui ora e subito». Ma pensateci un momento, sareste davvero così felici se la vostra vita intima non fosse più tanto intima?

La paura di essere beccati alla lunga può causare anche “ansia da prestazione“, per non parlare del mal di schiena, se l’auto in questione è una Smart (fidatevi, è roba da contorsionisti). E poi, se scoperti, c’è il rischio di essere accusati di “atti osceni in luogo pubblico” e di vedersi recapitare una salatissima multa. Insomma, ogni cosa ha i suoi pro e i suoi contro, e perfino la fantasia sessuale più conturbante può diventare sgradevole.

Una vita sessuale un po’ sopra le righe è divertente fino a quando non diventa anche questa abitudine, ma nel caso di Mauro e della sua ragazza forse si tratta più di un esibizionismo esasperato, che porta lei a rifiutare il letto e a cercare emozioni sempre più forti. Fare l’amore in macchina, come pure all’aria aperta, aumenta il rischio di essere scoperti, ed è questo a provocare la sua eccitazione.

Caro Mauro, ti suggerisco di trovare una via di mezzo. Invitala a casa tua e proponile di fare l’amore a letto, ma lascia le finestre leggermente aperte, facendole capire che i tuoi vicini stanno sempre a spiare i fatti tuoi. Magari non è vero, ma potrebbe funzionare.

Scrivi a Fermo Posta (fermoposta chiocciolina cooletto.com). Ti risponderà Cristiana Danila Formetta, blogger, sex expert e autrice di numerosi libri e racconti erotici per GQ e Coniglio Editore.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>