Pop Porn, gli scandali passano ma l’arte rimane

di Redazione Commenta

Gli scandali passano, l’arte rimane. Questo è il motto di Pop Porn, il festival dell’arte erotica curato da Ilaria Aquili che per l’ottava edizione si propone di rappresentare e dissacrare gli scandali che hanno come protagonisti sesso e potere, denaro e politica, anche con uno sguardo provocatorio agli avvenimenti di cronaca degli ultimi mesi.

Il 20 dicembre 2009 il disco club Shangò di Roma dalle ore 19.00 ospita la nuova edizione di Pop Porn. Pittura, fotografia, grafica, fumetto, illustrazioni, video-arte, tutto ruoterà attorno al tema del gossip più piccante.

Opere come specchio della società che ritraggono scandali, festini, scappatelle, oscenità, debolezze, case d’appuntamento, obiettivi fotografici e telefonini multimediali, donne e uomini ansiosi di usare il proprio corpo come merce di scambio. L’obiettivo è quello di fornire uno spunto di riflessione nell’era di Vallettopoli e dei trans-gate, senza giustificare né sanare abitudini ritenute da alcuni trasgressive e offensive.

L’arte erotica come specchio dei tempi? Sembra proprio di sì.

Pop Porn – Sex Scandals

Ore 19,00 presso Disco Club Shangò
Via di San Saba, 11 (Zona Aventino)
Tel. 392.1037824; 328.1767737
Ingresso: 10 euro (compreso buffet e consumazione)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>