Il nudo urbano del fotografo Spencer Tunick

di Redazione 1

Collages umani di veri corpi nudi, happening di nudismo in varie città del mondo, tutto messo in scena nella realtà, e immortalato dalla mano del fotografo Spencer Tunick. Nessun photoshop e ritocchi, tutto quello che è rappresentato nelle foto di Tunick è frutto della sua mente e del suo riuscir a trasmettere il suo pensiero a migliaia di persone che decidono, in ambienti prettamente urbani come piazze, vie, strade, palazzi, teatri, di posare tutti insieme e completamente nudi. Tunick è riuscito a raggruppare 18.000 persone in Messico, pazzesco? Per uno come lui è stata una sfida centrata in pieno.

La sua arte è un insieme di esperimenti visivi che tendono a esaltare la libertà di espressione. Tunick inizia negli anni ’90 a fotografare persone nude nelle vie di New York, da lì si sposta poi in altre città d’America e d’Europa, richiamando l’attenzione di molte persone pronte a partecipare ai suoi intriganti progetti, chiamati anche “Naked States”. E’ stato più volte arrestato ed è al centro di numerosi dibattiti, dove ci si interroga effettivamente, sul senso del nudismo e dei vari tabù esistenti in tutto il mondo.

I suoi nudi di massa sono delle vere e proprie opere d’arte, mai volgari, ma essenzialmente artistiche. Voi posereste per lui? Intanto noi vi mostriamo alcune foto di vari progetti effettuati in diverse città del mondo.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>