Muore durante sesso a tre, denunciato il medico

di Cristiana Commenta

Fare sesso a tre può essere faticoso e stressante come correre la maratona di New York. Almeno questa è l’impressione che si ricava dalla sfortunata sorte di William Martinez, 31 anni, sposato e padre di famiglia, deceduto per un infarto durante un threesome, cioè un’allegra nottata passata in compagnia di una signora (che non era sua moglie) e del suo migliore amico.

Ma la vicenda, dai toni quasi boccacceschi, poteva restare nell’ambito del pettegolezzo di paese se la famiglia di William Martinez non avesse denunciato il medico per negligenza, trasformando l’episodio in un caso di malasanità.

Infatti William Martinez aveva alle spalle una lunga storia di ipertensione, e si era lamentato con il suo medico per dei dolori al torace. Allora il medico gli aveva consigliato di astenersi dal fare sport prima di un controllo più accurato, ma non aveva messo in guardia l’uomo dal praticare una regolare attività sessuale.

E qui scatta la domanda: il sesso a tre rientra nella regolare attività sessuale?

I giudici della Georgia pensano di sì, infatti hanno condannato il medico curante a pagare un risarcimento di 3 milioni di dollari alla famiglia di Martinez.

Via | Legally Weird
Photo Courtesy | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>