American Apparel: la pubblicità erotica a punta di matita

di Giada 1

American Apparel, marchio produttore di indumenti intimi e abbigliamento di qualità, ha da poco lanciato una nuova campagna pubblicitaria che lascia ancora perplesso il mercato e il consumatore.

L’idea? Sponsorizzare i propri capi di vestiario utilizzando modelle seminude che ammiccano allo spettatore sfilandosi mutandine, calze e vari indumenti con fare lascivo e seducente.

La particolarità? Le ragazze non sono reali (di carne ed ossa) ma ritratte in punta di matita, disegnate insomma. Un particolare che ha permesso all’azienda di poter pubblicare la campagna schivando le accuse di pornografia da parte di molti, ma non di tutti.

Una volta distribuiti i primi pannelli pubblicitari infatti, le discussioni sono fioccate senza sosta: è stato sufficiente trasformare i morbidi corpi tutte curve in ammiccanti disegni tratteggiati? Si può considerare davvero pornografica la campagna messa a punto dalla American Apparel?

A voi la parola!

[Photo Credits crazysexstuff.com]

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>